Tre camion in fiamme a Borgo Ticino

incendio camion borgo ticino

Tre camion della ditta Autotrasporti Andricciola, in sosta nella zona industriale di Borgo Ticino, sono andati distrutti in un incendio all’alba di sabato 27 febbraio; l’ammontare dei danni è tra i 200 e i 300 mila euro, come riporta un articolo de La Stampa.

Secondo il Corriere di Novara «il rogo sarebbe dovuto a cause accidentali», ma in mancanza di certezze è utile marcare la necessità di mantenere alta l’attenzione: spesso dietro a incendi, specialmente di automezzi, si celano i cosiddetti reati spia, tracce della presenza di criminalità e mafie. Restando nella nostra provincia, per esempio, l’incendio di tre camion ha portato alla condanna di Francesco Gurgone, già in carcere come mandante dell’omicidio Marcoli.

Inoltre Borgo Ticino non è nuovo a episodi criminali legati ai clan, come dimostra la sentenza di primo grado nel processo Borgo Pulito: qui, da un prestito di 150 mila euro contratto dall’imprenditore Pietro Raso nei confronti di Fortunato Valle, esponente dell’omonimo clan della ‘ndrangheta condannato nel 2012 a 24 anni di carcere, è nato un giro di usura del valore di 7 milioni con epicentro proprio nel piccolo paese.

L’episodio è riportato da Cinzia Bovio su La Stampa del 28 febbraio:

28-02-2016_incendio_camion_lastampa-novara

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *