Prostituzione indoor, un altro sequestro a Novara

prostituzione indoor

Nuovo sequestro di appartamento a Novara, messo in atto dai carabinieri nel contrasto alla prostituzione indoor. L’intervento ha permesso l’arresto di una sfruttatrice cinese e l’affrancamento di una connazionale, ora accolta dall’associazione Liberazione e Speranza, che recentemente ha anche firmato un protocollo con la Prefettura per la tutela delle profughe nigeriane, spesso condotte in Italia per prostituirsi: giunte a Novara, saranno immediatamente affidate a LeS.

Di seguito trovate il puntuale riepilogo di Marco Benvenuti de La Stampa su alcuni dati della prostituzione in appartamento a Novara, contenuto nell’edizione di ieri del quotidiano:

12-01-2016_prostituzione_indoor_lastampa-novara

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *