Salvagente, un progetto di nome e di fatto

Salvagente: Mattia Anzaldi Andrea ZummoIl progetto Salvagente nasce per sperimentare prossimità “resistente” ai testimoni di giustizia, ai giornalisti sotto minaccia, ai “sindaci sotto tiro” e a tutti i cittadini che hanno compiuto una scelta di coerenza e coraggio, denunciando, e per questo sono stati emarginati. Sono 83 i testimoni di giustizia per fatti di mafia oggi in Italia, testimoni oculari o vittime essi stessi della violenza criminale. Testimoni anche di un Paese che troppo tardi ha garantito loro diritti e legittimità giuridica – solo nel 2001 la legge – in ritardo di 10 anni rispetto alla già tardiva legge sui “collaboratori di giustizia”, voluta caldamente da Giovanni Falcone per favorire il cosiddetto “pentitismo” e innescare la circolazione delle informazioni interne inerenti la struttura di Cosa Nostra, i suoi vertici e i suoi metodi.

Andrea ZummoOggi Salvagente si inserisce nel solco battuto dalla nascita di Libera, dichiaratamente “in missione con e per conto dei familiari delle vittime e dei testimoni di giustizia”, offrendo accompagnamento dei soggetti a rischio durante i processi e tutti i percorsi di denuncia, alzando i volumi sulle storie e i vissuti e studiando strategie comunicative ad hoc per una narrazione che si fa cassa di risonanza e scorta civile.
Non a caso dunque abbiamo deciso di accogliere Andrea Zummo a Novara per raccontarci del progetto, a pochi giorni dal 21 marzo.
Loro sono morti perché noi non siamo stati abbastanza vivi“, con queste parole Giancarlo Caselli riapriva le porte della Procura di Palermo all’indomani delle stragi. Era il 1993. Il 21 marzo è, e sarà anche quest’anno, la giornata migliore per promettersi e raccontarsi ancora un poco più “vivi”. Accanto ai tanti “vivi” che rappresentano bene e fieramente il Paese che vorremmo, che ora ancora non è, ma che – ne siamo sicuri – un giorno sarà.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *