Stroncato traffico internazionale illecito di veicoli

Le Polizie stradali dei Paesi europei insieme per una grande operazione congiunta a livello sovranazionale, e i risultati sono stati eclatanti: è stato sferrato un duro colpo al traffico internazionale illecito di veicoli. In totale, in Italia, ne sono stati controllati 7.076 nell’ambito di “Litcar”, con 25 mezzi e 193 documenti sequestrati, 8 arresti e 13 denunce. Solo al porto di Genova risultano sequestrati 8 veicoli per un valore di 55.000 euro oltre a 4 patenti false, polizze assicurative contraffatte così come capi di abbigliamento con marchi taroccati; 7 le persone arrestate.

Anche il Piemonte è stato teatro dei controlli coordinati, e in campo anche la Polizia stradale novarese, diretta dalla dottoressa Luciana Giorgi. In totale quasi 400 i veicoli controllati.

Nei guai un cinese irregolare in Italia, denunciato ed espulso dal Paese; una bulgara denunciata «per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità»; un’altra bulgara – segnalata per rintraccio – per la notifica di un provvedimento del questore di Rovigo; due soggetti denunciati per «atti contrari alla pubblica decenza»; un soggetto denunciato perchè privo della prescritta autorizzazione per il trasporto di rifiuti; un cittadino del Mali denunciato in quanto irregolare sul territorio nazionale. A un peruviano è stato notificato il provvedimento di rifiuto di permesso di soggiorno, mentre un soggetto di etnia rom è stato raggiunto da un “avviso orale”. Infine un veicolo diretto in Libia è stato sequestrato unitamente ai beni trasportati «perchè viaggiava violando le norme sul trasporto merci » . La Polizia stradale, si legge in una nota stampa, ha messo in campo «le migliori professionalità ed esperienze, supportate da strumenti tecnologici, intensificando fortemente anche la cooperazione “interna” con la Polizia di frontiera e l’Agenzie delle Dogane».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *