Arrestato in provincia di Alessandria boss della ‘ndrangheta

E’ stato arrestato a Castelnuovo Scrivia il boss della `ndrangheta Sebastiano Strangio, 38 anni. Era latitante dal 2007. E’ considerato uno dei mandanti della strage di Duisburg, in Germania.

È stato arrestato dalla squadra mobile di Alessandria, guidata da Domenico Lopane, insieme ai colleghi della Mobile di Reggio Calabria, coordinate dallo Sco (Servizio centrale operativo della polizia). Ieri, il questore Filippo Dispenza ha convocato una conferenza stampa per annunciare la cattura di uno dei personaggi di spicco della ‘ndrangheta calabrese, fratello di Maria Strangio, uccisa nella strage di Natale del 2006. L’uccisione di Maria Strangio nel Natale 2006 dette origine alla faida di San Luca tra le famiglie Nirta Strangio e il cartello Pelle Vottari. Il questore ha anche detto che questa operazione viene dedicata alla memoria dell’ex capo della polizia Antonio Manganelli, a un mese esatto dalla sua prematura scomparsa.

Sebastiano Strangio è indagato per associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio e estorsione, ma i provvedimenti di custodia cautelare emessi per questi reati sono stati impugnati e si è in attesa dei pronucniamenti della magistratura calabrese. Era invece diventata definitiva la condanna a un anno per inosservanza di misure di prvenzine che gli erano state prescritte. Questo il provvedimento formale che lo porta in carcere, ma il suo arresto ha una portata ben superiore, perché stana dalla latitanza uno dei personaggi che si ritiene abbiano avuto un ruolo di spicco nella faida con le famiglie Pelle Vottari.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *