‘Ndrangheta in Piemonte assolti tutti gli imputati

Tutti assolti dal reato di associazione a delinquere di stampo mafioso perchè il fatto non sussiste” i 16 imputati nel processo per le infiltrazioni della ‘ndrangheta nel basso Piemonte. Si e’ chiuso così a Torino il processo con il rito abbreviato, scaturito dall’operazione “AlbaChiara”, scattata a fine giugno dell’anno scorso, che aveva portato a 19 arresti tra l’Alessandrino, l’Astigiano e il Cunese.

Tra loro Bruno Pronestì, assolto per l’associazione di stampo mafioso, è stato condannato a un anno e mezzo di reclusione per la detenzione di un’arma. Per un 17esimo indagato che aveva scelto il rito ordinario, il gup Massimo Scarabello ha disposto il non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste.

Tra gli assolti anche Giuseppe Caridi, ex consigliere comunale di Alessandria del Pdl. L’accusa era sostenuta dal capo del pool antimafia Sandro Ausiello.

 

Nella foto: Il procuratore Sandro Ausiello

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *