Non si può morire a scuola

Un semplice cartellone pieno di articoli, di riflessioni, di commenti è un buon modo per ribadire ancora una volta che a scuola non si può e non si deve morire, e per stare vicino ai ragazzi del Morvillo-Falcone, ai loro insegnanti e alla loro famiglie. Oggi anche gli studenti del liceo scientifico Antonelli hanno voluto ricordare quanto accaduto, urlare che Brindisi non è sola e che non si deve toccare la scuola.

Elena Cardano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *