Il Natale si avvicina: presidio Giuseppe Fava in riunione prima dello stop-vacanze

Dopo due settimane dall’ultimo incontro, e in vista delle vacanze invernali ormai imminenti, ci siamo ritrovati come di consueto nell’aula ristoro assieme ad altre tre nuove entrate, Marcello, Flavio e Francesco, ai quali abbiamo presentato l’organizzazione e il nostro presidio.
Prima di affrontare gli argomenti preposti, grazie ai nuovi arrivati ci siamo resi conto di alcune nostre disattenzioni nei lavori svolti a scuola, come ad esempio l’assenza del simbolo di Libera negli articoli della costituzione che abbiamo appeso lungo i corridoi e nel cartellone con la cartina del “Piemonte mafioso” appeso in bacheca.

Rifacendoci ad un capitolo aperto al CSV insieme agli altri due presidi novaresi, abbiamo parlato poi della nostra comunicazione interna di presidio, cercando di disciplinare l’uso dei diversi canali in modo da ottimizzare al meglio organizzazione e informazione.
C’è giunta poi la notizia che la scuola aderirà nuovamente a Libera rinnovando l’abbonamento a “Narcomafie”, rivista dalla quale solitamente parte la nostra formazione.

Abbiamo ricordato la data del 5 gennaio, anniversario della morte di Giuseppe Fava, per cui abbiamo ideato un flash-mob, che si svolgerà non appena riprenderanno le lezioni.
Alcuni di noi poi hanno partecipato al funerale di Joy Dirisu. Si è colto dunque il momento per ricordare insieme l’impegno di Libera e di molte altre associazioni nella lotta allo sfruttamento della prostituzione.
Abbiamo deciso, infine, di far richiesta al preside per avere il permesso di partecipazione alla conferenza che vedrà come ospite Maria Falcone, sorella di Giovanni, il giorno 14 febbraio all’università A.Avogadro.
Infine, sentendo il bisogno di rinforzare lo spirito di gruppo, stiamo programmando per metà gennaio una cena di presidio con, spazi e tempi permettendo, cineforum a seguire.
Ci siamo salutati così prima del periodo natalizio, ma già pronti a ritrovarci il 28 dicembre con gli altri presidi della provincia.

Adriano Moscatelli

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *