Assemblea regionale 2011

La rete di Libera Piemonte si è incontrata sabato 18 giugno a Torino per confrontarsi sul Bilancio Sociale Regionale e per riflettere sul percorso affrontato nell’ultimo anno.
Organizzazione, corresponsabilità ed educazione alla legalità sono gli obiettivi che hanno guidato le attività della realtà piemontese negli ultimi mesi.
La costante attenzione nel dialogo tra la segreteria ed i territori ha facilitato il consolidamento dei coordinamenti esistenti, che sono diventanti lo stimolo per la nascita di due nuovi, a Biella e Cuneo.
La Carovana Antimafia e il percorso di preparazione alla Biennale della Democrazia sono stati poi occasione di formazione per la rete, e testimonianza della radicata attenzione che Libera riserva al territorio.
Le piattaforme di confronto politico – L10 (Piemonte, Torino, Novara) e C6 (Moncalieri) – insieme all’esperienza dell’Osservatorio Regionale sulle Mafie hanno gradualmente portato a considerare Libera Piemonte un interlocutore trasparente ed affidabile nel rapporto con le istituzioni.

L’assemblea regionale ha costituito anche un momento di approfondimento sull’operazione “Minotauro”. I Gip Salerno e Perduca hanno aiutato i presenti a comprendere la struttura della ‘ndrangheta al nord e le dinamiche degli investimenti mafiosi dentro e fuori dall’Italia.

L’anno sociale è terminato, ma l’estate ci riserva nuove sorprese e momenti di condivisione; il raduno nazionale a Firenze sarà un’altra occasione di confronto alla quale la rete parteciperà con lo stesso entusiasmo mostrato nell’ultimo anno di attività.

Lorenzo Mora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *