il presidio aronese di Libera “Antonio Landieri” incontra don Rigoldi

Mercoledì 30 marzo il presidio aronese di Libera “Antonio Landieri” ha partecipato all’incontro organizzato insieme ai ragazzi di Meltin Pop ad Arona con don Gino Rigoldi.
Don Gino Rigoldi è il cappellano dell’Istituto penale per minorenni “Beccaria” di Milano; è da sempre impegnato nell’educazione e nel recupero dei giovani dell’istituto, nel 1975 ha fondato “Comunità Nuova” un’associazione che si occupa del reinserimento sociale dei ragazzi una volta scontata la pena. Nel 1999 organizza “Le case del sorriso” in Romania, associazione che aiuta i bambini rumeni garantendo la loro istruzione e le necessità quotidiane, ma senza separarli dall’affetto delle famiglie.
Le molte associazioni presenti hanno avuto la possibilità di interloquire con don Rigoldi; Partecipazione e solidarietà, gli Amici del Lago, l’Oratorio di Arona ed Emergency si sono alternate nel dibattito con l’ospite. Anche Libera ha potuto confrontarsi con don Rigoldi; gli abbiamo chiesto se i progetti di Libera Terra possano essere utili per dare ai giovani tossicodipendenti ed ex detenuti che partecipano a queste esperienze una prospettiva di reinserimento sociale e se avesse qualche consiglio per i ragazzi che svolgono i percorsi di legalità con i ragazzi delle scuole della provincia di Novara.
“Per i ragazzi che vengono da storie di droga o di carcere l’offerta di lavoro deve essere di valore e capace di creare professionalità, non è che se uno ha avuto storie di droga o di carcere è meno capace di lavorare degli altri” è stata la risposta di don Rigoldi, è molto importante in questi progetti essere imprenditori, ben consapevoli della gestione di un’azienda; per i nostri progetti con le scuole ci ha consigliato di essere ben consapevoli di quello che dobbiamo dire, di ricordarci che parliamo “agli altri”, non a noi stessi; dobbiamo usare parole che per noi sono importante, ma che gli altri siano in grado di capire, gli altri devono sentirsi destinatari delle nostre parole.
In conclusione dell’incontro è stato rivolto a tutti i presenti l’invito a partecipare all’incontro del 4 maggio, sempre al Meltin Pop di Arona, con il procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *