Primo incontro di formazione per il presidio “A. Landieri” di Arona

Giovedì sera ad Arona si è tenuta la prima serata di formazione per i giovani del presidio Antonio Landieri; la serata ha visto una buona partecipazione di ragazzi, circa tredici giovani sotto i trent’anni hanno resistito alle lusinghe di un comodo divano e di una puntata di Annozero per incontrarsi e confrontarsi sull’argomento mafia, ma non solo.

La prima ora della serata è stata dedicata alla lettura di un testo di Roberto Barra da parte dell’autore stesso, riguardante il controllo e l’influenza del potere sui media. Era la storia di un giornalista dalla schiena diritta e della sua lotta contro i meccanismi di controllo dei media, lo spasmodico tentativo del potere di assicurarsi l’approvazione controllando e censurando le forme di dissenso sui media e sfruttando i mezzi di comunicazione per i suoi scopi.

Il testo, dall’ambientazione orwelliana, raccontava gli strumenti di manipolazione delle coscienze attraverso i media, dal metodo della distrazione, che consiste nel nascondere le notizie scomode nel grande calderone dell’informazione, magari tra le paillettes del Grande Fratello, quello della censura e quello della diffamazione dei personaggi scomodi, salito agli onori delle cronache degli ultimi mesi con i casi Boffo e Tulliani.

È poi seguito il confronto tra i partecipanti sulle stragi del 1992 e sui depistaggi che le indagini hanno subito, il brainstorming si è presto trasformato in un vero e proprio scambio di informazioni e concetti non solo sulle stragi, ma sul sistema di connivenza tra mafia e stato, sulle motivazioni per le quali l’Italia, più di altri paesi, è terreno fertile per queste forme di illegalità.

La serata si è poi conclusa con una democratica rissa per decidere il prossimo incontro di formazione e con una certezza, Libera è una realtà in forte crescita ad Arona.

Alessandro Buscaglia

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. angela ha detto:

    incontro davvero molto bello…e ho appreso cose che non conoscevo!!grazieeee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *