Medicina democratica

Nuova riunione per i neo-battezzati del presidio Giancarlo Siani, che oggi si sono voluti destreggiare in un’ autonoma gestione dell’ incontro.

Con gioia si salutano nuovi nomi e nuovi volti, attirati da una realtà che procede decisa, acquistando sempre maggiore dignità e compostezza.

Nuove forze, quindi, che stimolano nuovi confronti e sempre più sfidanti obbiettivi da concretizzare in questo nuovo anno d’impegno.

Sulla scia formativa, della passata “2 giorni dei presidi”, i ragazzi s’improvvisano medici di un particolare, e certo inconsueto, paziente: la Democrazia italiana.

Molte (purtroppo) le diagnosi, raccontate e condivise con la matura ironia di chi sa scherzare, di chi sa costruire divertendosi, di chi un passo per volta assimila sempre più coerentemente la propria coscienza civile.

Mai scordare il nostro compito; mai dimenticarsi di essere “custodi”.

Mattia Anzaldi

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Chiara! ha detto:

    gagliardi ragazzi! gagliardi!

  2. angela ha detto:

    curate curate… che il paziente si può ancora salvare…
    alla prossima 2 giorni ragazzi
    anzi anche prima se ci becchiamo!!!
    il 3 novembre tutti a vedere ingroia:-)
    angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *