Un ricco coordinamento provinciale

Ieri sera ci siamo trovati per il coordinamento provinciale, il tavolo ha visto una nutrita partecipazione di molte delle realtà che aderiscono alla rete: Agesci Novara 6, Assopace, Circolo Legambiente di Novara, Cooperativa sociale Ideando, Cooperativa sociale Vedogiovane, Ial Cisl Novara, Parrocchia di san Francesco, Presidio “Giudice Livatino”, Presidio “I nostri 100 passi”, Associazione SerMais. Società Civile Responsabile.
Molti i punti all’odg. In primis una restituzione rispetto alla due giorni di fomazione dle 14-15 febbraio: Mimmo ha espresso credo, il sentimento di tutti quelli che hanno partecipato sottolineando la riuscita di quest’evento formativo.
E’ stato fatto il punto sul 21 Marzo; Novara parteciperà con un gruppo di 54 persone tra ragazzi e adulti, in linea con i participanti dello scorso anno (circa una sessantina), unico neo il fatto che l’intero gruppo dovrà scendere con un pullman e non in treno come previsto a causa della forte partecipazione piemontese.
Altri punti salienti toccati nella serata:
– Percorsi nelle scuole. Una panoramica dei percorsi svolti in attesa dei questionari dei ragazzi per verificare i percorsi stessi.
– Bene confiscato. Esiste un bene confiscato in Borgomanero e si è discussa l’opportunità le difficoltà e i passi necessari perchè venga assegnato per scopi sociali; a tal proposito si pensa di sfruttare l’occasione per chiedere supporto agli amici di Libera Lombardia (che a tal proposito hanno un ufficio apposito) e fare anche un pò di formazione su uno dei temi piu cari alla rete di Libera.
– I percorsi relativi alla formazione di un’imprenditoria sociale. Iniziativa nata a Novara l’anno scorso con diverse realtà del sud e che quest’anno prosegue con l’appoggio della Provincia di Trento.
– “Gli ostelli della Legalità”, interessante iniziativa su cui abbiamo fatto una breve carrellata.
Infine abbiamo ricordato due eventi imminimenti a cui teniamo molto:
Giovedì 5 marzo – Proiezione del documentario “Una Voce nel Vento” presso il cinema di Pernate sul giornalista Mauro Rostagno, a cui seguirà un dibattito tenuto dal Presidio di Novara “Rosario Livatino”.
Venerdì 6 Marzo – “Scegliere l’indifferenza è come scegliere la Mafia”, spettacolo organizzato dal Gruppo Scout AGESCI Novara 6, che è la conclusione di un percorso e di un’esperienza da loro vissuta nel corso dell’anno passato.
Ospite della serata una delle ragazze di Cascina Caccia, protagonisti di un progetto su uno dei beni confiscati alla ‘ndrangheta in Piemonte.
Lo spettacolo si svolgerà presso la Parrocchia di San Giuseppe.
Basilio

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Angela ha detto:

    si devo dire bel coordinamento…eh pensare che davanti a quel bene confiscato a Borgomanero ci sarò passa un milione di volte…e chi l’avrebbe mai detto….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *