Apparecchiare la tavola non solo per mangiare…

Venerdì 19 dicembre, all’oratorio maschile di Borgomanero si è svolta la serata della legalità, con la degustazione dei prodotti di Libera Terra e la vendita di alcuni di essi.

La serata ha visto coinvolte una ventina di persone di Borgomanero e paesi vicini.
Si è iniziato con un aperitivo offerto da Spazio Per, centro di aggregazione giovanile, sede del presidio di Libera “I Nostri 100 Passi”.
Mentre si degustava il vino “I cento Passi- Placido Rizzotto” il referente novarese di Libera Domenico Rossi, è intervenuto parlando della legge 109/96 e quindi delle cooperative sociali che lavorano sulle terre confiscate alla mafia; l’intervento non si è concluso ma è continuato tutta la serata.
Infatti durante la cena, dove abbiamo potuto assaggiare la pasta fatta con il grano duro che cresce sulle terre siciliane destinate ora alle cooperative, si sono toccati diversi temi: si è parlato di cosa ci sia a livello locale; di come sia difficile affrontare una situazione di illegalità e provare a denunciare. La cosa che più scoraggia è che da soli si può fare ben poco ma se uniti in un gruppo è più facile essere ascoltati. Perché avvenga un cambiamento sociale è necessario che la società civile lo voglia.
Per questa cena si ringraziano la parrocchia di San Bartolomeo e Don Riccardo che ci hanno concesso alcune stanze e la cucina, Spazio per e Marco (che ci ha dato una mano con la per preparazione dei cibi), Vedogiovane, Domenico Rossi per la sua presenza e il suo intervento e tutto il presidio di Borgomanero per essersi impegnato nella realizzazione di questa cena (un grazie particolare alle due cuoche Pamela e Martina e ad Alex per averci provato) e per finire a tutte le persone che hanno condiviso con noi questa serata, sperando che continuino a sostenerci.

Angela
Presidio “I nostri cento passi”

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. angela ha detto:

    bella serata….sono contenta…ringrazio tutti quelli che hanno partecipato…tra una risata e l’altra si è parlato di cose serie…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *