Autore: liberanovara

Caselli va in pensione. L’annuncio con una mail 0

Caselli va in pensione. L’annuncio con una mail

Il procuratore capo di Torino Giancarlo Caselli andrà in pensione il 28 dicembre. Lo ha ufficializzato egli stesso scrivendo questa mattina una lettera ai magistrati del tribunale. La decisione era già stata presa tempo fa ed era già nota. “Ecco una notizia che non avrei mai voluto comunicarvi, ma tant’è:...

Stato-mafia, pentito accusa: “Dalla Chiesa fu ucciso su ordine di Craxi e Andreotti” 0

Stato-mafia, pentito accusa: “Dalla Chiesa fu ucciso su ordine di Craxi e Andreotti”

PALERMO — Il primo pentito del processo convocato dalla Procura dice che la trattativa «non è mai esistita». E nell’aula bunker dell’Ucciardone cala un silenzio pesante. «Fra mafia e politica non c’è stata trattativa, ma di più, c’è stata convivenza», taglia corto Francesco Onorato, uno dei killer fidati della Cupola, testimone diretto della stagione delle stragi. Dice: «Quando Totò Riina accusa lo...

Domodossola, “Via le slot machine dal centro della città” 0

Domodossola, “Via le slot machine dal centro della città”

Dopo i bar, anche la politica prova a dire no alle slot machine. Nel Consiglio comunale di questa sera a Domodossola spicca l’ordine del giorno condiviso da Pd e Sinistra unita che chiedono all’amministrazione Cattrini di adottare misure contro i giochi d’azzardo. Pochi mesi fa un gruppo di titolari di...

Novara non è un’isola felice 0

Novara non è un’isola felice

Durante il coordinamento provinciale di Libera Novara dello scorso 8 ottobre è intervenuta Silvia Passoni, comandante della squadra mobile di Novara, per raccontare e approfondire le recenti vicende che hanno coinvolto il nostro territorio. Argomento principale l’operazione che a luglio ha portato all’arresto, tra gli altri, dei fratelli Lorenzo e...

Terra dei fuochi, il pentito Schiavone nel ’97: “Tra vent’anni rischiano tutti di morire” 0

Terra dei fuochi, il pentito Schiavone nel ’97: “Tra vent’anni rischiano tutti di morire”

Entro venti anni gli abitanti di numerosi comuni del Casertano “rischiano di morire tutti di cancro” a causa dei rifiuti pericolosi interrati in quel territorio. Così, il pentito del clan dei Casalesi, Carmine Schiavone, nel corso dell’audizione dell’ottobre del 1997 davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo di rifiuti. Verbali...