Ordinanze sulle slot, il Tar respinge i ricorsi: a Novara in vigore i vecchi orari

Le ordinanze che limitano gli orari di accensione delle slot sono legittime, in quanto tutelano la salute pubblica, valore fondamentale che non può essere sacrificato in nome della libertà d’impresa. È quanto stabilito dal Tar del Piemonte, che ha respinto i ricorsi mossi contro più ordinanze piemontesi e rimosso, tra le altre, la sospensione gravante sull’ordinanza della città di Novara.

Torna quindi in vigore il vecchio orario stabilito dall’ordinanza 43 del 2016 (si potrà giocare nelle fasce 10.00-13.00 e 18.00-24.00), mentre esaurisce la sua funzione l’ordinanza 225 del 2017, che limitava seppur in misura minore l’accesso alle slot.

Si conclude così nel migliore dei modi un nuovo capitolo di questa vicenda, da cui si spera sempre più comuni del Piemonte trovino la convinzione per applicare la legge regionale 9 del 2016, che impone di spegnere le macchinette «per una durata non inferiore a tre ore nell’arco dell’orario di apertura».

L’articolo di Claudio Bressani su La Stampa di oggi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *