Ordinanze slot, ad Arona pugno di ferro contro le violazioni

arona

Dopo l’approvazione di un anno fa e la modifica del maggio scorso l’ordinanza che limita l’utilizzo delle slot machines nel comune di Arona inizia a portare i portare i primi pesanti risultati dal punto di vista economico: ammonta infatti a ben 13 mila euro la somma delle sanzioni irrogate ai commercianti cui sono state contestate violazioni dell’orario di accensione.

Si tratta di una somma davvero ingente, che dimostra la serietà dell’amministrazione nel fare rispettare la misura, ma denota anche una significativa resistenza di parte dei destinatari della stessa, che in alcuni casi si spinge fino al ricorso innanzi al tribunale amministrativo: stanno per esempio tentando la via giudiziaria un’impresa di Novara e una di Castelletto Ticino (nell’articolo che segue è presente un breve report).

In aiuto delle amministrazioni comunali potrebbe giocare un ruolo fondamentale la nuova legge regionale, che fornisce una disciplina quadro obbligatoria per tutta la regione. Tra gli obiettivi della legge c’è proprio la previsione di un quadro normativo in grado di legittimare i provvedimenti comunali.

Leggi anche: Slot e ludopatia: è giusto porre limiti

L’articolo di Cinzia Bovio su La Stampa del 18 ottobre:

18-10-2016_slot_ordinanza_arona_sanzioni_lastampa-novara

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *