Abbreviato Bloodsucker, il Pm Caramore chiede 11 anni per Pino Di Giovanni

aula-tribunale

È a un punto di svolta il processo abbreviato di Bloodsucker, il filone che comprende gli imputati più importanti, tre Di Giovanni sui cinque coinvolti. Il Pm Ciro Caramore ha presentato le sue richieste, tra cui la più pesante riguarda Pino Di Giovanni: 11 anni e un mese di reclusione per i reati di associazione a delinquere, estorsione, usura e porto abusivo d’armi. Rispettivamente di 6 anni e 6 mesi e di 4 anni sono invece le richieste per il fratello Francesco e per il nipote Giuseppe.

La parola passa ai difensori, che risponderanno alle accuse il 5 maggio.

La cronaca di Marco Benvenuti su La Stampa del 27 aprile:

27-04-2016_digiovanni_accusa_lastampa-novara

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *