Bloodsucker, al via il dibattimento

tribunale-toga

Si è svolta al Tribunale di Novara la prima udienza del rito ordinario del processo scaturito dall’operazione Bloodsucker, che riguarda gli omonimi cugini Di Giovanni: Ignazio figlio di Pino e Ignazio figlio di Francesco e nipote di Pino.

I difensori hanno subito ricusato uno dei giudici, il quale ha fatto parte del collegio che ha disposto il sequestro di beni per 7 milioni alla famiglia Di Giovanni, ma che, secondo la Procura, non si è espresso su questa vicenda di usura ed estorsione. In attesa della decisione della Corte d’Appello sul punto il processo prosegue con l’udienza del 15 marzo, che precede quella del 21 marzo relativa al rito abbreviata.

La cronaca approfondita di Marco Benvenuti su La Stampa del 5 marzo:

05-03-2016_digiovanni_processo_lastampa-novara

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *