In memoria delle vittime innocenti delle mafie, Novara è #VentiLiberi

Striscione-21-marzo-FB-web

Il 21 marzo è la giornata di cui Libera si è dotata venti anni fa per dare spazio e cittadinanza nelle agende del Paese alle tante, troppe, storie di vittime innocenti della criminalità organizzata. Storie dolorose e scomode, spesso dimenticate, che parlano talvolta di opacità, violenza, solitudini e timidezze istituzionali.
Il 21 marzo è anche il primo giorno di primavera, e non a caso dunque la festa della memoria che si traduce in impegno collettivo coincide con l’inizio della stagione in fiore.

Saranno oltre 200 i novaresi che nella mattinata di sabato 21 marzo partiranno alla volta di Bologna – sede della XX edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime innocenti di tutte le mafie – per prendere parte alla marcia insieme alle decine di migliaia di persone giunte da tutta Italia.
Sarà come sempre l’occasione per stare vicini ai familiari delle vittime – non solo delle mafie, ma anche delle stragi di Ustica e di Bologna – e prendere parte ad un corteo che, a vent’anni dalla sua fondazione, si ritrova nelle sue ricchezze e identità associative per rinnovare l’impegno.

Infine anche quest’anno, un giorno prima della ventesima giornata nazionale a Bologna, saremo al Broletto di Novara, dalle ore 10.30 della mattinata di venerdì 20 marzo, per ricordare insieme agli studenti delle scuole, alle istituzioni e alle associazioni della rete, tutti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti della criminalità organizzata di stampo mafioso.

Vi aspettiamo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *