Fantasia e creatività protagoniste del terzo campo dei giovani di Libera Piemonte

Libera Novara, campo presidiPer un mondo fatto di cose semplici ma belle, la fantasia contro le mafie“. Ecco cosa abbiamo posto centro del terzo campo dei giovani della rete piemontese di Libera. Campo base allestito per l’occasione a Cascina Arzilla (Volvera), primo bene confiscato assegnato all’associazione torinese Acmos e dedicato alla memoria di Antonio Landieri e Rita Atria.

Schermata 2014-06-17 alle 15.08.03Fantasia e creatività come strumento di denuncia contro le mafie, come cornice impattante, ma anche come ingredienti necessari per una narrazione partecipata di quell’Italia che la sfida per un Paese migliore l’ha raccolta da tempo, anche e spesso declinandola in arte. Ecco perché sul palco del terzo raduno si sono alternati attori (associazione Orme), musicisti (YoYo Mundi, Musica contro le mafie), giornalisti, videomaker e smanettoni 2.0 (Elena Ciccarello per Il Fatto, Giuseppe Legato per La Stampa, Davide Pecorelli per Acmos.net, Marco Stranisci del Performing Media Lab) per animare la discussione e inventare nuovi possibili veicoli comunicativi, arricchenti e capaci di farsi pervadere da quel significato di “impegno civile” ancora troppo spesso nicchizzato da molti circuiti artistici.

Il raduno ha anche accolto al suo interno l’assemblea annuale di Libera Piemonte, occasione preziosa per fare numeri e bilanci dell’anno passato e del futuro da costruire insieme.
Qui sotto il video:

Schermata 2014-06-16 alle 18.12.48

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *