Processo Minotauro: Libera ammessa come parte civile

 [youtube http://www.youtube.com/watch?v=FbY4dCQ3iJQ&version=3&hl=it_IT]
Il tribunale di Torino ha ammesso venerdì 26 ottobre scorso la costituzione di parte civile dell’associazione Libera di don Luigi Ciotti nel processo Minotauro contro la ‘ndragheta in Piemonte che si sta svolgendo a Torino presso aula bunker del carcere “Le Vallette”. Per l’associazione Libera, già parte civile in altri processi contro i clan mafiosi, è la prima volta al Nord Italia.

“Il riconoscimento di parte civile nel processo in corso a Torino è un segnale molto importante- ha dichiarato Don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera- non basta essere società civile bisogna essere responsabili e i cittadini vogliono fare la loro parte. Democrazia e partecipazione sono due modi per dare cittadinanza e cittadinanza vuol dire corresponsabilità, perché il problema più grave non è solo chi fa il male ma soprattutto quanti guardano e lasciano fare. La presenza criminale mafiosa ferisce l’intera società, le mafie rubano il futuro, la vita delle persone ed è giusto rendere conto di questo. Nel rispetto dei ruolo la giustizia deve fare il suo corso, noi vogliamo fare la nostra parte con il coraggio della denuncia e la forza della proposta perché non c’è giustizia senza verità e noi vogliano incoraggiare la ricerca di verità.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *