Antimafia: sotto sequestro un bar a Fara Novarese

C’è anche un bar a Fara Novarese tra i beni sequestrati all’imprenditore campano Mauro Russo, ritenuto vicino al clan camorristico Belforte di Marcianise, nel Casertano, arrestato nel marzo di quest’anno per associazione camorristica. Il Gip del Tribunale di Napoli Andrea Rovida, su richiesta della DDA campana, ha emesso un decreto che porta al sequestro di beni, tutti riconducibili al Russo, per un valore di circa 20 milioni di euro.

Le indagini sono state condotte dal Nucleo Operativo Ecologico dei carabinieri di Roma, guidato dal colonnello Sergio De Caprio. Le indagini hanno svelato un vasto giro d’affari sull’asse Napoli-Milano, imperniato su una rete di prestanome che serviva a reimpiegare capitali di provenienza illecita.

Tra i beni sequestrati, oltre al bar di Fara novarese, ci sono il bar “Gran Caffé Sforza” di Milano, un fabbricato e relativo box a Santo Stefano al Ticino; una fabbrica di videogiochi di Monza, una sala giochi a Rho, una società immobiliare, una sala scommesse a Casoria, una fabbrica di videogiochi ad Arzano e due a Casoria, un terreno edificabile e due automobili.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. zion credit repair ha detto:

    Hi this is somewhat of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors or if you
    have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding skills so I wanted to get advice from someone with experience. Any help would be greatly appreciated!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *