Nuovi percorsi sulla Costituzione in due scuole novaresi

Oggi due istituti superiori della città di Novara, il liceo magistrale “Bellini” e liceo artistico “Casorati”, hanno iniziato il percorso sulla Costituzione con due animatori dell’associazione  Sermais, all’interno dei vari percorsi promossi da Libera Novara per le scuole.

Un primo incontro in cui è stato possibile ragionare sui valori che sono alla base della nostra Costituzione, analizzando i primi 12 articoli che ne sono i principi fondamentali.

Nel leggerli i ragazzi hanno dovuto fare un lavoro di sistemazione, togliendo parti o  cancellando degli articoli; questo è servito ai ragazzi, non per capire se tra questi 12 articoli ce ne siano di meno o più importanti, ma per vedere come da una semplice cancellazione di un articolo, comma o parte venisse meno uno di quei valori individuati inizialmente.

Valori che più di 60 anni fa hanno portato parti diverse della politica italiana, poco dopo la seconda guerra mondiale, a sedersi alla stessa tavola per poterli metterli per iscritto, per dire ad ogni singola persona, che in Italia abita, che alla base del vivere e dello stare insieme ci devono essere quei principi.

Tra le varie classi incontrate è emerso come l’art. 12 sia quello che si sente meno, il tricolore verde, bianco e rosso.

La domanda allora è perché i padri costituenti, accanto a valori come l’uguaglianza, la pace, la giustizia, il lavoro ecc, abbiano inserito questo dodicesimo ed ultimo articolo?

La risposta che ci siamo dati è che questa bandiera italiana, oltre ad avere un significato per i colori(il verde le pianure, il bianco i monti , luoghi della resistenza, e il rosso il colore del sangue dei caduti per costruire la nostra Repubblica), è proprio un simbolo in cui tutti possiamo riconoscerci, perché facendo ciò non facciamo altro che riconoscerci nei primi 11 articoli. Nel simbolo della bandiera troviamo tutti i valori condivisi, in particolar modo quello dell’unità, molto controverso in questo ultimo periodo, in vista dell’anniversario dei 150 anni dall’unità d’Italia.

Leggere questi 12 articoli è un percorso, un cammino, che ci porta alla consapevolezza del nostro ruolo sociale e politico.

Ed è qui che ci ricolleghiamo al perché è importante per Libera parlare di Costituzione e riprendendo un punto dell’elenco letto da don Ciotti alla trasmissione “Vieni via con me” su che cosa sia la legalità dice: “Legalità è la nostra Costituzione. È il nostro più straordinario testo antimafia. Le mafie e ciò che le alimenta – l’illegalità, la corruzione, gli abusi di potere – si sconfiggono solo costruendo una società più giusta”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *