Pino Masciari è cittadino onorario della città di Torino

Ieri, è stata una giornata importante per Pino Masciari, la sua famiglia e tutti coloro che ancora credono che le istituzioni possano giocare un ruolo positivo in questo Paese. Angela e Antonella, in rappresentanza di Libera Novara, hanno partecipato all’assemblea presso il Convitto Nazionale  Umberto I di Torino, che ha avuto luogo dopo la cerimonia durante la quale Pino ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città di Torino.
Rimandiamo al blog di Libera Piemonte per approfondimenti.

Riportiamo di seguito la testimonianza di Angela:

“Ieri 11 novembre all’istituto Umberto I di Torino Pino Masciari, accompagnato dalla famiglia, si è raccontato ad una folla di giovani.I ragazzi dell’istituto avevano già avuto l’opportunità di ospitare Pino e per questo oggi hanno voluto salutarlo con una performance di recitazione accompagnata da strumenti e un video in cui esprimevano i loro pensieri ed emozioni dopo il primo incontro.
Nel video era chiaro il segno che Pino aveva lasciato in questi giovani; tanti hanno apprezzato la passione e, allo stesso tempo, la rabbia con cui raccontava la sua storia. Il coraggio e la forza sono le parole che più l’hanno descritto.

E anche oggi Pino è riuscito a dare prova della tenacia che lo ha sempre distinto, non si è risparmiato nel rispondere alle domande che gli venivano fatte. La sua speranza è che tutti i ragazzi con cui parla prendano coscienza del ruolo sociale che rivestono e si impegnino insieme, ognuno con la propria responsabilità, a creare una società più giusta basata sui principi Veri della Legalità e Giustizia.
Lui ha ribadito più volte che non si sente un eroe ma un semplice cittadino che ha fatto il suo dovere ma io pensando alla società in cui viviamo, in cui ormai per diventare qualcuno non si deve pensare agli altri ma a se stessi, mi sento invece di ribadire con forza che lui è il vero esempio da seguire.

Per essere oggi a Torino io e Antonella abbiamo rinunciato volentieri ad una giornata di università anche perché per me che faccio giurisprudenza le parole di Pino valgono più di qualsiasi lezione di diritto, lui che urla quegli articoli della Costituzione e che li ripete più volte per farceli capire, apprezzare e farli entrare dentro di noi”.

Continuava a ripeterci che noi siamo lo Stato e che noi tutti insieme possiamo cambiarlo. Che enorme lezione ogni volta è capace di insegnare, nonostante la sua situazione, lui continua ad avere fiducia nelle istituzioni e rispetto per il lavoro, quello onesto, che fanno.

Un grande abbraccio a lui e a tutta la sua famiglia che gli e sempre vicino.

Angela
Presidio “I nostri cento passi”

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Anto ha detto:

    Quando ho saputo che Pino era a Tonino…a poco meno di 100 km da me, non ho potuto non mobilitarmi…forte era il desiderio di rincontrarlo e forte era la voglia di riabbracciarlo. Dopo essermi sentita con Angela abbiamo dunque deciso di intraprendere questo breve viaggio per andare a salutare il “nostro” Pino!!!
    L’incontro è stato senza dubbio sensazionale ed è valsa realmente la pena di muoversi…
    Ogni volta incontrare delle persone mi forma e mi fa crescere, aumenta le mie consapevolezze, smuove la mia coscienza e alimenta la mia convinzione di aver intrapreso il percorso giusto.
    Gli incontri con Pino però hanno quel qualcosa di diverso….sarà che viene dalla mai stessa Terra, sarà che conosco bene la sua storia, sarà che bene o male tocca tasti dolenti a cui tengo molto e quindi lo sento ulteriormente vicino a me…ma è veramente emozionante e qualche lacrima ci scappa sempre….
    Penso sia un uomo di un’immensa umanità e con un forte senso del dovere, un uomo forte e determinato,un uomo che sa di parlare a delle coscienze attive e sveglie… col tempo però ho anche imparato a cogliere anche i suoi lati più insoliti: le sue paure, le sue speranze….da super-eroe qual’era prima si è trasformato in una persona speciale che quando incontra la gente che conosce diventa accogliente e si emoziona…

    “Un immenso grazie per tutto ciò che rappresenti per me, per il valore che dai alle cose che fai, per essere semplicemente l’uomo che sei e soprattutto perché non hai alcuna vergogna di mostrare le tue debolezze!!!Pino sei una persona fantastica e ti stimo tantissimo, cosi come stimo le persone che sono al tuo fianco…in particolare tua moglie e Marisa e i tuoi figli Ottavia e Francesco!!!!Un immenso abbraccio!!!”Antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *